RIASSUNTO BREVE DI ROMEO E GIULIETTA DIVISO IN ATTI

Di seguito, un riassunto breve ma completo della trama dei due giovani innamorati.

NOTA BENE: se cerchi un riassunto più dettagliato della trama di Romeo e Giulietta, clicca qui.

RIASSUNTO BREVE ATTO PRIMO

La vicenda ha inizio con una rissa nelle strade di Verona, fra i servi delle famiglie dei Capuleti e dei Montecchi. Nello scontro si ritrovano coinvolti anche Benvolio dei Montecchi e Tebaldo dei Capuleti, oltre che i cittadini, frustrati e adirati per le continue diatribe fra le due famiglie.

Fortunatamente, l'arrivo del principe pone fine alla disputa e all'imminente spargimento di sangue. L'ordine del principe di evacuare la zona, rivolto a tutti, è una sorta di ultimatum per le due famiglie rivali che non dovranno mai più affrontarsi.

Evacuato da tutti il luogo dello scontro, Benvolio incontra l'amico Romeo che da qualche tempo è triste per l'amore non ricambiato che prova per Rosalina. Romeo però non ha intenzione di arrendersi e decide di intrufolarsi alla festa che si terrà a casa della famiglia rivale dei Capuleti, una festa a cui i Montecchi non possono partecipare e alla quale saranno invitate bellissime donne fra cui Rosalina.

Romeo, giunto mascherato alla festa con i suoi amici Mercuzio e Benvolio, alla vista di Giulietta, viene subito affascinato dalla sua bellezza, tanto da venirne ammaliato. Questo fatto incollerisce Tebaldo che riconosce la presenza del nemico in casa sua, ma che al momento non può intervenire.

Romeo, che non intende ballare, aspetta che le danze si concludano, osservando silenziosamente Giulietta ritirarsi dal ballo. Cogliendo il momento opportuno, si fa avanti per conoscerla: le prende prima la mano di soppiatto e poi, dopo averla sedotta con dolci parole, con eleganza e cortesia la bacia come si conviene.

Quando Romeo viene a sapere dalla balia che colei che ha baciato è la figlia del padrone di casa, si allontana dalla festa per non correre pericoli. Poco dopo Giulietta viene a sapere dalla sua balia che chi ha baciato è Romeo Montecchi figlio della famiglia rivale. Troppo tardi: ella si è già innamorata di lui.

RIASSUNTO BREVE ATTO SECONDO

Romeo, uscito dalla casa di Giulietta, scavalca il muro che porta al giardino dove si affaccia la camera della giovane Capuleti. Osserva Giulietta alla finestra mentre parla fra sé a voce alta rendendo noti i suoi pensieri. Innamorata di Romeo è ostacolata dal suo stesso nome che la vuole nemica della casata del ragazzo. Romeo decide allora di uscire allo scoperto, rivelandole il sentimento d'amore che prova per lei. Non sarà né l'alto muro di pietra, né i suoi familiari a fermarlo.

Giulietta, nel mentre parlava da sola, si era già dichiarata a Romeo, ora desidera che anche Romeo dichiari il suo autentico amore verso di lei. Se il suo amore è sincero e desidera ammogliarsi, dovrà dirlo l'indomani mattina, ad un messaggero inviatogli, in modo che possa dirgli dove e quando il matrimonio verrà celebrato. Così Giulietta è pronta a rinunciare alle sue ricchezze e al suo nome pur di dividere la vita con lui.

La mattina seguente, Romeo si reca da frate Lorenzo per comunicargli la decisione di sposarsi con Giulietta, chiedendogli di celebrare il matrimonio il giorno stesso. Frate Lorenzo, in questo matrimonio vede la riconciliazione delle due famiglie oltre che la felicità di Romeo, per cui accetta di sposarli.

Quando Romeo ritrova i suoi amici Mercuzio e Benvolio, arriva anche la balia, il messaggero scelto da Giulietta in cerca di Romeo. Romeo allontanatosi dagli amici, rivela solamente alla balia il suo piano per sposare Giulietta. La ragazza dovrà trovare una scusa per andare a confessarsi il pomeriggio di quello stesso giorno presso la cella di Frate Lorenzo. In quell'occasione sarà confessata e sposata. Le sarà inoltre consegnata una corda che servirà poi a Romeo per raggiungere la stanza di Giulietta.

RIASSUNTO BREVE ATTO TERZO

Mercuzio e Benvolio, incontrano casualmente Tebaldo dei Capuleti. Egli sta cercando Romeo con intenzioni bellicose e Mercuzio, essendo molto amico di Romeo, inizia a pungerlo nell'orgoglio per stimolarlo a combattere con lui.
Destino vuole che Romeo giunga nella piazza ove sta per accendersi l'ennesima rissa. Romeo non ha intenzione di combattere essendo ormai felicemente sposato con Giulietta e quindi parte della famiglia Capuleti (ma nessun altro dei presenti ne è al corrente). Al suo posto combatte Mercuzio per difendere l'orgoglio di Romeo.

Romeo si mette in mezzo ai due combattenti per fermarli. Così facendo però, favorisce involontariamente Tebaldo il quale sferra un colpo mortale senza che Mercuzio possa difendersi. Mercuzio, in punto di morte, maledice le due famiglie rivali. Tebaldo affronta Romeo, il quale, per vendicare Mercuzio lo sconfigge uccidendolo. Romeo fugge e poco dopo, giungono il principe e le famiglie dei Montecchi e dei Capuleti.
Il principe, punisce Romeo con l'esilio per aver agito per vendetta, infrangendo la legge.

Romeo, una volta informato da Frate Lorenzo della decisione del principe, minaccia di suicidarsi per la disperazione di non vedere mai più la sua sposa. Il frate prima lo rimprovera e poi lo incoraggia a partire subito e raggiungere Giulietta per consolarla. Dovrà poi lasciare Verona e recarsi a Mantova dove vivrà fino al giorno in cui non riusciranno a riconciliare le due famiglie rivali, o rendere clemente il principe. Romeo, motivato dalle sagge parole, decide di seguire i suoi consigli. La balia, giunta sul posto, gli consegna l'anello che gli ha dato Giulietta, come pegno del suo amore.

Così, tutto si compie e Romeo e Giulietta, dopo una notte d'amore, si danno l'addio con un ultimo bacio.
Giulietta con le lacrime agli occhi per la partenza dello sposo, viene a sapere dalla madre che ha intenzione di avvelenare Romeo per mezzo di un servo. Inoltre, Paride la prenderà in sposa fra tre giorni per volere del padre. Giulietta mostra tutta la sua riluttanza al riguardo, rifiutando di sposarsi con un uomo che non ama. La reazione del padre, al rifiuto di Giulietta, è tremenda. Se non accetterà, non la riconoscerà più come sua figlia, 'abbandonandola al suo destino.

Nemmeno la balia le è più d'aiuto e sembra essersi schierata dalla parte dei suoi genitori. Allora Giulietta trova la scusa di andare a confessarsi da frate Lorenzo per essere incorsa nel dispiacere di suo padre, In realtà ci andrà per sapere se esiste un rimedio a questa disperata situazione.

RIASSUNTO BREVE ATTO QUARTO

Paride fa visita a frate Lorenzo, comunicandogli il giorno in cui dovrà celebrare il suo matrimonio con Giulietta. Il frate, vedendo Giulietta disperata per la situazione e pronta a morire pur di rimanere legata a Romeo, suggerisce una soluzione drastica. Dovrà tornare a casa e acconsentire le nozze con Paride. Poi dovrà bere il contenuto della fiala che le consegna: il suo corpo, dopo averne bevuto il liquido, assumerà uno stato di morte apparente per quarantadue ore.

Quando Paride verrà a svegliarla al mattino, la troverà morta e lei sarà portata nello stesso antico sepolcreto dove riposano tutti i membri della famiglia Capuleti. Nel frattempo, Romeo sarà informato di ciò con una lettera inviata da un messaggero di frate Lorenzo, in modo che ritorni da lei. Frate Lorenzo e Romeo attenderanno il risveglio di Giulietta e una volta ridestata, Romeo la porterà a Mantova. Questo salverà Giulietta dal disonore. Giulietta è così determinata a riavere il suo amore che accetta, affrontando questa prova, portando a compimento il piano di frate Lorenzo, trovando il coraggio di fare tutto ciò per amore di Romeo. Il mattino seguente, la famiglia Capuleti, pronta per i festeggiamenti del matrimonio, trova Giulietta morta. In quella che doveva essere una giornata felice, si è compiuta una tragedia.

RIASSUNTO BREVE ATTO QUINTO

A Mantova, Romeo viene avvisato dal servo Baldassarre della morte di Giulietta. Nessuna lettera invece è arrivata da frate Lorenzo. Dopo la dolorosa notizia, Romeo decide di partire quella stessa notte per raggiungere il luogo ove riposa nel sonno eterno la sua amata, procurandosi segretamente del veleno. Il messaggero inviato da frate Lorenzo non ha potuto consegnare alcun messaggio a Romeo per avvisarlo del piano perché è stato bloccato dalle guardie della città che gli hanno impedito di lasciare Verona. A questo punto, Frate Lorenzo decide di recarsi al sepolcro dei Capuleti senza Romeo, attendendo il risveglio di Giulietta. Paride giunge, assieme al suo paggio, al sepolcro dei Capuleti per portare i fiori all’amata. Presto si accorge dell’arrivo di un’altra presenza, quella di Romeo e si nasconde.. Romeo, furioso, inizia a dissotterrare la tomba di Giulietta.

Paride, nascosto nella notte, sospetta che Romeo sia venuto in quel luogo per compiere qualche atto nefando sui cadaveri dei Capuleti e vendicarsi di loro. Esce così allo scoperto battendosi in duello con lui. Paride, avuta la peggio, prima di morire chiede a Romeo di seppellirlo accanto a Giulietta. Riconoscendo il valore del nobile conte Paride, rispetta il suo ultimo volere. Vicino a Giulietta, Romeo vede anche Tebaldo, suo cugino. Chiede il perdono per aver spezzato la sua giovane vita. Al fine di restare per sempre con Giulietta, la cui bellezza è rimasta inalterata, decide di compiere ciò che ha premeditato, bevendo senza indugi il potente veleno.

Frate Lorenzo, intanto, scende nei sotterranei del sepolcro trovando il corpo di Paride, immerso nel sangue e Romeo, pallido ed esanime. A questo punto, Giulietta si ridesta. Arrivano le guardie e Frate Lorenzo, non potendo fare nulla per dissuadere Giulietta dall’allontanarsi dal corpo di Romeo, colto dalla paura, abbandona il luogo. Giulietta, dopo aver baciato il suo Romeo, prende il pugnale di Romeo e si colpisce al seno, cadendo morta sul corpo dell’amato. Le guardie chiamate dal paggio di Paride controllano il luogo chiamando anche il Principe, i Capuleti e i Montecchi. Baldassarre e il frate, entrambi sospetti sono trattenuti fino all'arrivo del principe. Il Principe invita i sospettati a parlare, venendo a conoscenza di tutti gli ultimi avvenimenti. Legge anche la lettera scritta da Romeo e indirizzata al padre ove manifesta la sua volontà di morire accanto all’amata, confermando l'accaduto. Il principe dichiara tutti colpevoli per ciò che è avvenuto. Anch’egli dichiara di esserlo per aver chiuso troppe volte gli occhi sulle loro diatribe.

Le famiglie dei Capuleti e dei Montecchi, piene di dolore, finalmente decidono di riappacificarsi fra loro. L’amore e la sofferenza dei due giovani, vittime dell’odio fra le loro rispettive casate, sono stati capaci di porre fine al loro interminabile conflitto.

 FINE

Per tornare alla pagina principale dei riassunti di Romeo e Giulietta, clicca qui.     

Torna all'inizio

- La Casa di Giulietta

- La Tomba di Giulietta

- Visitare Verona

- Hotel e luoghi
di Shakespeare a Verona

Hotel vicino ai luoghi di Romeo e Giulietta a Verona

 

 

Home Page

Creazione siti web Verona

Massaggi a Verona


2010 Ulisse il Navigatore - Webmaster Turra, Verona - tutti i diritti riservati
Riassunto breve di Romeo e Giulietta
E’ vietata la duplicazione e la trasmissione a terzi del presente riassunto, anche parzialmente,
senza l’autorizzazione scritta da parte del proprietario.